sabato 13 febbraio 2016

Recensione di La lista dei miei desideri di Lori Nelson Spielman edito da Sperling & Kupfer

Questa volta ho letteralmente divorato il libro in un paio di giorni!
La lettura e scorrevolissima e coinvolgente, la storia narra le vicissitudini di una giovane donna Brett ricca e fortunata, l'unico neo è sempre stato il rapporto quasi inesistente col padre, questo non sentirsi amata dal papà la renderà, per certi versi, sempre più insicura e sempre pronta a cancellare le sue necessità per anteporvi quelle del fidanzato con cui convive da tempo. Come qualsiasi fidanzata vorrebbe sentirsi al centro delle attenzioni del fidanzato ed essere considerata la sua donna/moglie ideale,  invece lui si dimostra sempre più freddo, pensa solo alla carriera di avvocato, si potrebbe pensare che stia con Brett solo per ciò che rappresenta e non per com'è come persona...
Tutto cambia quando la mamma dopo una breve malattia muore. Dopo la lettura del testamento mentre ai fratelli lascia subito dei beni in eredità a lei la mamma ha lasciato una lista dei desideri da realizzare nell'arco di un anno, prima di poter prendere possesso della sua parte di eredità! Ad ogni desiderio realizzato l'avvocato le darà una busta contenente una lettera con un messaggio di incoraggiamento... 
La madre spera in questo modo di far ricordare alla protagonista che bella persona fosse prima che le vicissitudini della vita la allontanassero sempre di più dal padre e dalla sua migliore amica. Brett era solare, simpatica, generosa e non le importava degli status simbol. Voi che dite? La mamma dall'aldilà riuscirà a far rifiorire la "vecchia" Brett?

Buona lettura!